Il 50-75% dei casi a Vo’ è asintomatico. Attenzione al contagio “invisibile”.

Il comune di Vo’ Euganeo, in provincia di Padova, ha sottoposto a tampone 3mila persone, che equivalgono alla quasi totalità della sua popolazione. Lo sforzo ha pagato con risultati molto interessanti: è emerso che la percentuale di persone asintomatiche è altissima, tra il 50%-75%. Come fa notare a Repubblica il professor Sergio Romagnini, ordinario di Immunologia clinica all’Università di Firenze, questo dato non ci deve far pensare che si possa abbassare la guardia: è fondamentale che anche chi non presenta sintomi rimanga in isolamento, perché resta in grado di trasmettere la malattia agli altri. Per questo sarebbe auspicabile fare più tamponi possibile, specialmente tra il personale medico, che essendo in contatto quotidiano con il virus rischia di passarlo ai pazienti senza sapere nemmeno di averlo.

Il comune di Vo’ era stato inserito nella primissima zona rossa, il 23 febbraio, e ne è uscito l’8 marzo, quando l’intero territorio delle province di Padova, Venezia e Treviso è diventato tale, insieme alla Lombardia e ad altre province. Oggi, dopo oltre 3 settimane di isolamento, delle quali 2 di quarantena “stretta”, può dire (grazie a un secondo screening di massa) di aver ridotto a poche unità per mille i casi positivi.

Segui Redazione su The Vision
Seguici anche su:
Facebook    —
Twitter   —  

Seguici anche su: