Per i veterinari britannici gli animali domestici non possono infettare gli umani

“Non c’è un singolo caso documentato di un cane o un gatto domestico che abbia infettato un uomo con il coronavirus”: è quanto dichiarato da Angel Almendros della City University di Hong Kong alla BBC, invitando la popolazione a non preoccuparsi per un eventuale rischio di infezione da animali domestici. Tuttavia, come già ribadito dall’Oie, l’Organizzazione mondiale della salute animale, gli animali possono contrarre il virus dagli esseri umani, e ci sono già diversi casi di cani e gatti risultati positivi al test.

In particolare i gatti sembrano essere la specie più suscettibile alla COVID-19, con sintomi talvolta gravi, e sarebbero anche in grado di trasmettere il virus ad altri felini. Per questo motivo, Almendros raccomanda ai proprietari di tenere i gatti in casa, per quanto possibile, per evitare che vengano contagiati, a meno che nell’abitazione non vi sia qualcuno di infetto: in quel caso, è meglio non interagire con il felino. Anche nel caso della Sars del 2003, molti animali avevano contratto il virus senza però infettatare alcuna persona.

Segui Redazione su The Vision
Seguici anche su:
Facebook    —
Twitter   —  

Seguici anche su: