Non ci sono italiani nei manifesti “Prima gli italiani” di Salvini - The Vision

Matteo Salvini, ormai l’abbiamo capito, ci tiene davvero tanto all’Italia e agli italiani. Anche se prima teneva più agli italiani provenienti dal nord Italia e meno ai napoletani – ma ha chiesto scusa. E tutto adesso è diverso. La Lega Nord è diventata semplicemente “Lega” e, soprattutto, lo slogan per la campagna elettorale, iniziata ormai circa 72 mesi fa, non è più “Roma ladrona” o “Prima il Nord”, ma “Prima gli italiani”.

Di recente abbiamo scoperto che i manifesti “Prima gli italiani” non vengono attaccati dagli italiani, ma da immigrati. Ora però è successo qualcosa di ancora più paradossale. Siamo a livelli di una vera e propria “pulizia etnica” dei connazionali. Nei manifesti di Salvini in cui viene annunciata la grande manifestazione di sabato, chiamata, appunto “Prima gli italiani”, infatti, non ci sono italiani. Le persone raffigurate non sono militanti della Lega, o coppie qualsiasi di italiani, ma modelli stranieri di agenzie straniere che vendono immagini in stock.

Vedete questa donna che tiene in braccio una bambina bionda?

Appena le ho viste ho subito pensato che assomigliassero poco a una madre e a una figlia italiane, e molto di più a due russe in giro a fare shopping in via Montenapoleone. La “madre” ha addirittura un colbacco. Mi è bastato inserire le loro facce sul motore di ricerca stock photo everypixel.com per trovare la risposta: non sono italiane e non sono nemmeno russe. Si tratta di due modelle ceche che lavorano per l’agenzia altrettanto ceca Citalliance.

Se nella foto scelta da Salvini sembrano indicare ironicamente proprio l’hashtag #primagliitaliani, su Citalliance possiamo trovare tante altre foto simili che le vedono protagoniste. Anche quella dopo lo shopping a Montenapoleone.

Se vi piace la modella potete scegliere tra centinaia di altre immagini. Per 25$, per esempio, potete acquistare una foto in cui urla contro il cellulare. Probabilmente deve aver appena ricevuto la notifica dei risultati elettorali del 4 marzo.

Il problema, però, non si esaurisce qui. Per la campagna elettorale di Salvini è stato pubblicato anche questo manifesto, che raffigura stavolta un padre e un figlio che sorridono felici fra le guglie del Duomo mentre indicano il logo di “prima gli italiani”.

Peccato che questa immagine idilliaca non rappresenti due italiani, ma due slovacchi. La foto è infatti di proprietà della fotografa slovacca Soloviova Liudmyla e fa parte di un set chiamato “vacanze in Italia”. Salvini voleva dividere l’Italia con la secessione, ma è riuscito a riunire la Cecoslovacchia.

È possibile seguire la simpatica famiglia (compresa di fotografa) in vacanza a Venezia o in un vecchio borgo italiano. Chissà se sanno di essere stati scelti in questa campagna elettorale anche per rappresentare gli italiani che non devono essere discriminati.

Questa, dopo la pacchianata del Vinci Salvini”, sembra l’ennesima gaffe del leader del centrodestra. Ma una cosa Matteo Salvini sembra averla azzeccata, in questa campagna elettorale. Ha ragione nel dire che gli stranieri continuano a rubare il lavoro a noi italiani. Perfino a quelli che dovrebbero apparire nei suoi manifesti elettorali.

Segui Matteo su The Vision | Twitter | Facebook
Seguici anche su:
Facebook    —
Twitter   —