In due secoli l’uomo ha distrutto un equilibrio climatico che esisteva da 50 milioni di anni